ANCHE IL SILENZIO SI FECE ATTENTO

16 Marzo 2008 6 commenti
Categorie:Argomenti vari Tag:

Lunghi Sprazzi di Esistenza

5 Febbraio 2008 2 commenti
Categorie:Argomenti vari Tag:

SU QUESTA TERRA

4 Gennaio 2008 2 commenti
Categorie:Argomenti vari Tag:

VORTEX

27 Dicembre 2007 3 commenti
Categorie:Argomenti vari Tag:

OSCURITADES

2 Ottobre 2007 5 commenti
Categorie:Argomenti vari Tag:

FIORE FRESCO, FIORE INNOCENTE

10 Settembre 2007 5 commenti
Categorie:Argomenti vari Tag:

Soldati di Ventura

19 Agosto 2007 1 commento
Categorie:Argomenti vari Tag:

ANTICA GIUSTIZIA

24 Giugno 2007 7 commenti



Sorge fra gli Uomini quella che chiamano coscienza popolare. E? una febbre insolita ed alimenta nelle menti semplici ideali di uguaglianza. Non lascero? che questa orrenda epidemia contagi il mio gregge. Diffondero? il terrore in mezzo alla stirpe di Caino. Confondero? loro gli animi. Brandiro? lo scettro ed il fulmine cadra? in mezzo alla mia gente a portare scompiglio. Fu cosi? che scelsero il colore del sangue a bandiera. Per simbolo Destino impose loro quelli di Sorella Morte e Mjolnir del mio Biondo Figlio, abbracciati in una danza macabra e incestuosa.
Ho lasciato che i miei corvi volassero sulle loro anime profanatrici di templi. Santi o pagani, tutti alla fine dovranno seguirne il volo per giungere alla mia casa oltre il tristo fiume e ricevere il premio. Ognuno ne seguira? le ali nere dispiegate in volo, ed io danzero? una volta ancora la danza dell?homme pendu. Piu? cercherete di negarmi piu? io saro? presente in nuove forme e incarnazioni. Dio e? stanco e Voi avete ucciso il suo Primogenito di stirpe umana. Se non fosse cosi? stanco la Sua Antica Giustizia vi avrebbe gia? raggiunti, ma con il tempo Misericordia si e? fatta strada nel Suo cuore. Il mondo dell?Umanita? e? sempre stato un mondo di perdite, di speranze infrante, di peccati originari. Questo Lui lo sa. Un mondo che agogna la pieta?, l?empatia, la compassione. Il destino di coloro che lottano per ideali puri e? il fallimento o il sacrificio.
Avete appeso il Mostro al ramo piu? alto dell?albero. Con falsi simboli credete di scacciare Dei e Demoni. Ma io da qui vi conto tutti, uno ad uno. Siete miei! Nessuna nuova legge esiste, se non la Legge che per prima in dieci capitoli fu scritta, ed io ne sono il nuovo Giudice Investito.

Categorie:Senza categoria Tag: ,

THE DEMON INSIDE

20 Giugno 2007 4 commenti



Tutti quanti hanno un?ombra e nessuno può liberarsene. Everybody got the Demon in here. It heeds on your hate. Cuts, kills, rapes. Sfrutta le vostre debolezze e le vostre paure. Solo ciò che è malvagio sopravvive. You all told you?re no good pieces of shit since you could breathe. After a while, you kind become bad.
Sì, lo so, se mi guardate in controluce non mi vedete, ma io sono la vostra ombra. Io sono ciò che voi non potete nascondere se non con la finzione. Le strade sono piene di maschere vestite da uomini. Ognuno col suo abitino pulito, il bavagliolo immacolato. Ogni tanto qualcuno di voi volge lo sguardo verso l?alto e crede di scorgere la dolce ala bianca di Gabriele. Poveri illusi!!! Ho barattato con lui la Terra per 30 vergini dagli occhi azzurri, ed ora si è perso in qualche paradiso artificiale a godersi la ricompensa. Sono io che regno, mio gregge smarrito! Seguirò la Legge punto a punto: chi è innocente sarà salvo. Chi è Innocente? Guardatevi dentro, il pus e la cancrena già stanno divorando la vostra anima e la vostra salvezza.
Sarò un Dio Giusto, non un Dio Misericordioso! Tutti quanti hanno un?ombra e nessuno può liberarsene.

Intro by ?Natural Born Killers?

Categorie:Senza categoria Tag: ,

NODI DI SETA SCARLATTA

10 Giugno 2007 8 commenti



E ti vengo a cercare. Nulla ti può celare al mio istinto. Tu conosci la mia essenza. Seguo nell?aria tracce di te. Nulla può distogliermi dalla caccia. Il sole rigenera il mio cuore e risveglia la mia natura di predatore. Nel tempo che mi ha visto regnare su questo mondo non sempre ho vestito questi panni neri di notte. Ancora una volta dispiego le mie ali possenti e mi rivelo al mondo degli Uomini. Nei miei occhi ardono fiamme profonde ed antiche, che sanno avvolgerti e donarti piacere, oppure in una sola vampata arderti, come strega su di una pira.
Senti il mio respiro caldo e la mia voce profonda assecondare la forma del tuo corpo. Solo un gesto della mia mano d?incantatore basta a far cadere le tue vesti lasciandoti nuda e senza riparo davanti a me. Retrocedi impaurita, mentre un secondo mio gesto ti inchioda al letto, legandoti mani e piedi con nodi di seta scarlatta e catene di desideri inespressi. Già un tempo ti dissi di fare attenzione ai tuoi sogni notturni, ai giardini che la tua mente frequenta quando vaga libera mentre la tua mano senza vergogna stimola il tuo sesso fino a trarne il piacere che cerchi. Io sono il più intimo e perverso dei tuoi sogni, io sono il tuo incubo che diviene reale. Io sono foriero di un futuro che ti spaventa, io sono la tortura di un?eternità rubata. Io sono l?annuncio di un amplesso che travalica il tempo e che ti farà volare in una dimensione nuova a cui tu appartenevi un tempo, altra forma altra vita.
Ora tu giaci sul letto, gambe e braccia aperte al mio volere e mi mostri la tua fresca e indecente nudità. Mi supplichi di scioglierti e lasciarti libera, mentre in realtà mi inviti a possederti come schiava. Capelli di rame scuro ed occhi come laghi di montagna. Il collo teso nel desiderio conduce alle spalle, su cui per prime inciderò il segno dei denti. Segno di amore, di possesso e crudeltà. Con la lingua scenderò lento sul tuo petto fino a godere dei tuoi seni selvaggi. I capezzoli eretti di piacere e dolore sotto i miei sapienti morsi. Sul tuo ventre piatto disegnerò arabeschi istoriati di stille di sangue con i miei artigli acuminati. Fino a che, sazio di giochi, scruterò a fondo la tua anima riflessa nel tuo sesso. Gusterò la tensione dei tuoi muscoli e il tuo respiro affannato mentre con la lingua pretenderò per me il tuo succo di donna, lo raccoglierò direttamente alla fonte mentre tu ti contorcerai di piacere dimenandoti, ed è allora che i nodi di seta che trattengono i tuoi movimenti si faranno stretti e saldi ed affonderanno nelle tue carni. Ti farò volare in alto mia rosa selvaggia, ti farò raggiungere il culmine per fermarmi un attimo prima, quando tu con occhi sbarrati mi implorerai di continuare.
Ed è allora che verrà il momento: potrai essere in me e volare oltre i limiti terreni, potrai avere più di quanto tu sogni, più di quanto osi desiderare, un unico nodo di seta scarlatta legato saldamente a congiungere le nostre vite in un amplesso infinito …. oppure ti risveglierai dal tuo sogno madida di sudore, la mano ormai fredda ancora adagiata in mezzo alle tue gambe … negli occhi l?eco di possenti ali nere che si allontanano solitarie contro il sole che sorge, un sole diverso dal tuo.

Categorie:Senza categoria Tag: , ,